Eni avvia il supercalcolatore HPC5, il più potente al mondo in ambito industriale con  ben 70 PetaFlop/s complessivi

Il supercomputer, ospitato nel Green Data Center di Ferrera Erbognone, è uno strumento fondamentale per accelerare la transizione di Eni verso le energie del futuro.  Si è svolta ieri la cerimonia di inaugurazione del sistema di supercalcolo HPC5 di Eni alla presenza dell’Amministratore Delegato Claudio Descalzi e della Presidente Emma Marcegaglia, con la partecipazione di alcuni partner Eni nella ricerca e innovazione scientifica come il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), il… leggi tutto

Al Politecnico di Torino la prima Academy IoT

Si inaugura al Politecnico di Torino la prima Academy IoT che ha lo scopo di preparare gli ingegneri al lavoro di domani, sia guardando all’innovazione tecnologica sia alle competenze digitali necessarie e ai nuovi modi di lavorare. La Vodafone IoT Academy è un percorso di formazione sostenuto da Vodafone Italia e che vede il coinvolgimento di 30 studenti, selezionati sulle oltre 150 richieste pervenute. Per circa 6 mesi, i ragazzi saranno seguiti dal team coordinato dal professor… leggi tutto

RS Components presenta gli starter kit PLC a marchio Allen-Bradley

Per uno sviluppo rapido e a basso costo di applicazioni di automazione industriale autonome. RS Components ha introdotto due starter pack con controllori logici programmabili (PLC) a marchio Allen-Bradley, azienda specializzata in automazione industriale e parte del gruppo Rockwell Automation. Gli starter pack Micro850 e Micro820 dispongono di tutto l’hardware necessario per essere subito operativi con i PLC Micro850 e Micro820 di Allen-Bradley, tra cui alimentatori (PSU), accessori e… leggi tutto

Progettare applicazioni industriali più intelligenti

Innovazioni come AI, IoT e IIoT hanno introdotto tecnologie più intelligenti in ambienti difficili, il che ha permesso di creare applicazioni che prima non si credevano possibili. Vediamo quali aspetti considerare per lavorare con AI, IoT e altre applicazioni avanzate per ambienti difficili Nell’automazione industriale e nelle industrie pesanti, come quella petrolifera e del gas, vibrazioni, temperature estreme, prodotti e sostanze chimiche finiscono spesso per danneggiare i sistemi elettrici…. leggi tutto

Sfide EMC/EMI per l’auto connessa

Le nostre automobili stanno diventando sempre più connesse e dipendenti dalla connettività wireless; allo stesso tempo, il numero di sistemi interni ad elevata potenza di calcolo sta rapidamente aumentando. Come qualsiasi sistema elettronico digitale complesso e ad alta velocità, l’elettronica automobilistica può essere sia una causa di interferenze elettromagnetiche anche ad elevata sensibilità e le conseguenze di un guasto possono essere fatali. In questo articolo discutiamo sulle fonti EMI e… leggi tutto

L’analizzatore Anritsu MP1900A approvato per le prove di conformità elettrica USB 3.2 dal USB-Implementers Forum (USB-IF)

Per trasferire dati ad alta risoluzione e streaming video ad alta velocità, le velocità di trasmissione dati USB stanno avanzando a 10 e 20 Gbit/s per corsia (rispettivamente USB 3.2 e USB4). Anritsu supporta i test di conformità USB 3.2 e Thunderbolt3 con la sua serie BERT MP1800A a 32 Gbit/s ad alta velocità, ma la serie BERT MP1900A 32 G / 116 Gbit/s all-in-one incorpora ulteriori funzioni che consentono l’aggiunta di jitter, rumore e ISI così come del clock recovery e del Link Training… leggi tutto

Nonostante il lieve calo delle vendite, i mercati accolgono con favore i dati del Q1 Y2020 di Infineon

Infineon Technologies ha diffuso i dati di bilancio relativi al primo trimestre 2020 che per la società tedesca termina il 31 Dicembre 2019. In sintesi: leggero calo del fatturato come da previsioni, riduzione dei costi che incomincia a prendere corpo, margini positivi e una previsione per il 2020 in leggera crescita. Integrazione con Cypress (acquistata di recente per 10 miliardi di Dollari) che dovrebbe farsi sentire dal prossimo trimestre. Nel trimestre i ricavi raggiungono €1,916… leggi tutto

Cisco presenta un’innovativa architettura per l’Industrial IoT

La soluzione permette piena integrazione tra ambienti IT e OT per fornire funzionalità avanzate di rilevamento delle anomalie. Le reti sono “la spina dorsale” delle tecnologie OT (Operational Technology) alla base delle infrastrutture critiche, incluse quelle del settore energetico, dei trasporti e della produzione. Sempre più spesso le organizzazioni hanno l’esigenza di accedere in tempo reale ai dati immagazzinati in questi dispositivi al fine di aumentare la produzione, gestire i costi… leggi tutto