Arrow Electronics introduce nuove piattaforme di acquisizione dati a basso costo con prototipazione rapida

La nuova scheda combina integrati Analog Devices a basso rumore/basso consumo e un FPGA Intel MAX 10 in un compatto dispositivo di mm 86,5 x 25.

Analog Devices e Arrow Electronics hanno collaborato con Trenz Electronic GmbH per produrre tre piattaforme di acquisizione dati pronte all’uso, che rendono più semplici le sfide di progettazione e produzione per gli sviluppatori di strumenti di misura professionali.

AnalogMAX-DAQ1, AnalogMAX-DAQ2 e AnalogMAX-DAQ3 combinano ciascuna una catena di segnali e una soluzione di alimentazione di Analog Devices per l’acquisizione dati di precisione ad alte prestazioni, un FPGA Intel MAX Flash Quad SPI e un sottosistema di memoria che comprende fino a 64 Mb di SRAM a 166 MHz, 64 Mb di memoria Flash Quad SPI e 4 kb di EEPROM in un compatto fattore di forma di mm 86,5 x 25. Con un contenitore Micro USB, 23 GPIO e due connettori SMA, queste piattaforme possono essere impiegate nelle apparecchiature di strumentazione portatile e desktop come dispositivi medicali, controllori di processo e ATE (apparecchiature di test automatizzate).

AnalogMAX-DAQ1 è una piattaforma di acquisizione dati programmabile ad alta precisione, che integra una completa catena di segnali di precisione per l’acquisizione di segnali ad alta frequenza. Questa piattaforma si basa sull’ADC (convertitore analogico-digitale) SAR differenziale AD4003 a 18 bit da 2 Msample/s Easy Drive. Un amplificatore per strumentazione AD8251 da 10 MHz a guadagno programmabile e un amplificatore differenziale funnel AD8475 forniscono un guadagno a basso rumore e la conversione del segnale da singolo stadio a differenziale per il pilotaggio dell’ADC. Questa piattaforma può essere utilizzata anche con l’AD4001, pin-compatibile, o con l’ADC SAR differenziale AD4020, per offrire agli utenti la scelta fra una risoluzione da 16, 18 o 20 bit e una velocità fra 500 ksample/s e 2 Msample/s.

AnalogMAX-DAQ2 utilizza il μModulo a 16 bit ADAQ798x di Analog Devices, una soluzione SiP (System-in Package) di acquisizione dati che riduce il numero di componenti del sistema finale, combinando più blocchi comuni di elaborazione e condizionamento del segnale in un unico dispositivo, tra cui un ADC driver a basso-rumore e a banda larga, un buffer di riferimento stabile, un ADC SAR a 16 bit di alta precisione ed efficienti circuiti di gestione dell’alimentazione. Questa piattaforma viene fornita con la scelta fra il μModulo da 1 Msample/s ADAQ7980 e quello da 500 ksample/s ADAQ7988, pilotato da un amplificatore di strumentazione AD8251. L’ADAQ798x integra anche componenti passivi critici per garantire le prestazioni specificate, consentendo agli utenti di ottenere oltre 90 dB tipici di rapporto segnale-rumore (SNR) e -105 dB tipici di distorsione armonica totale (THD).

AnalogMAX-DAQ3 è stata sviluppata per l’uso nella strumentazione di fascia alta in ATE e difesa, nonché in applicazioni industriali e medicali ad alte prestazioni. È dotata di un amplificatore di strumentazione programmabile completamente differenziale, l’LTC6373, per il pilotaggio della soluzione di acquisizione dati a 20/18 bit, da 1,8/2 Msample, il μModulo ADAQ4020/4003, per soddisfare le severe richieste di questi mercati di sbocco. Il μModulo ADAQ4020/4003 incorpora i componenti passivi critici con caratteristiche superiori di accoppiamento e deriva, grazie alla tecnologia proprietaria iPASSIVES di Analog Devices, che riduce al minimo le fonti di errore dipendenti dalla temperatura, offrendo prestazioni ottimizzate.

Un FPGA Intel MAX 10 a basso costo è integrato in ogni piattaforma e consente di avere la flessibilità necessaria per personalizzare i progetti in un’estesa varietà di casi d’uso. Combinando nel chip un fattore di forma single-chip non volatile con le funzionalità FPGA, tra cui il supporto soft embedded di core di processori e con 8 k Elementi Logici (LE), l’FPGA Intel MAX 10 consente agli utenti di ottimizzare entrambe le piattaforme per una vasta gamma di applicazioni.

È inclusa anche una demo del notebook Jupyter con codice Python, mentre l’accesso ai servizi di personalizzazione rapida di Arrow estende ulteriormente il supporto agli utenti per garantire una prototipazione e uno sviluppo del prodotto rapidi ed efficienti.

 

 

Post correlati

Commenta questo articolo