Costi ridotti e logistica lean con MiR500

Il pioniere del settore dei robot mobili autonomi (AMR), Mobile Industrial Robots (MiR), comunica che Schneider Electric Industries ha introdotto un robot mobile MiR500 presso lo stabilimento di Bukowno in Polonia. L’AMR MiR500 trasporta pallet con merci fino a 400 kg tra reparto produzione e il magazzino, contribuendo all’ottimizzazione della logistica interna, riducendo i costi di trasporto e ottimizzando la sicurezza. La decisione di scegliere MiR è stata dettata da diversi fattori come flessibilità, sicurezza operativa, capacità di sollevamento e facilità d’uso. Riduzione dei costi logistici Schneider Electric stima un…

Digi-Key Electronics nominata per il quarto anno consecutivo Distributore globale dell’anno da Digi International

Digi-Key Electronics, azienda leader nella distribuzione di component elettronici a livello mondiale, ha ottenuto il riconoscimento di “Distributore globale dell’anno 2020” da Digi International. È per la quarta volta consecutiva che Digi-Key viene insignita del premio “Distributore globale dell’anno”, un riconoscimento che viene conferito ai partner di Digi International che si sono distinti per la capacità di offrire valore ai propri clienti e che hanno contribuito all’avanzamento complessivo del mercato dell’IoT. Digi-Key Electronics è stata nominata per il quarto anno consecutivo Distributore globale dell’anno da Digi International Digi International è…

Interruttori per impianti di marchi rinomati Sicurezza dell’impianto grazie ai migliori produttori

L’ampia gamma di interruttori magnetotermici a bassa tensione disponibili presso la TME fa sì che ciascun cliente possa trovare dispositivi di protezione appropriati per il proprio impianto elettrico, indipendentemente dal fatto che l’edificio sia un piccolo condominio, un edificio pubblico o un impianto industriale. Rinomati produttori come Eaton Electric, Schneider Electric, ABB, o ETI offrono diverse serie di interruttori magnetotermici, differenziali puri e magnetotermico differenziali predisposti in termini di parametri elettrici e meccanici per un particolare settore; in modo che possano proteggere in modo efficiente le persone contro le scosse…

Digi-Key annuncia una nuova partnership di distribuzione globale con ArkX Laboratories

Digi-Key Electronics, che offre la più vasta selezione mondiale di componenti elettronici a magazzino per la spedizione immediata, ha annunciato una partnership di distribuzione globale con ArkX Laboratories che permetterà di offrire il modulo e kit di sviluppo AFE avanzato dell’azienda per l’acquisizione vocale far-field per i prodotti IoT con riconoscimento vocale. Il modulo e kit di sviluppo AFE avanzato per l’acquisizione vocale far-field supera in termini di prestazioni le altre soluzioni far-field esistenti e garantisce un’esperienza vocale superiore ai consumatori, in quanto riesce a captare i comandi vocali da una distanza…

Il libro AspenCore focalizza il ruolo fondamentale del GaN nella nuova era della potenza

Il Silicio sta raggiungendo i suoi limiti teorici di prestazioni per l’elettronica. Nel frattempo l’industria si sta spostando verso materiali a banda larga, come il Nitruro di Gallio. Perché WBG e perché GaN in particolare? Il nuovo libro di AspenCore Media, la “Guida AspenCore al Nitruro di Gallio: una nuova era per l’elettronica di potenza“, risponde a questa e altre domande. I dispositivi semiconduttori di potenza WBG in carburo di silicio e tecnologia GaN offrono vantaggi di progettazione che consentono prestazioni applicative precedentemente inimmaginabili: bassa corrente di dispersione, perdite di…

CPU: sempre più open

Ha destato una certa sorpresa tra addetti ai lavori e non, il fatto che il nuovo processore di Maxim Integrated – società recentemente acquisita da Analog Devices – studiato per accelerare le applicazioni di intelligenza artificiale nei dispositivi embedded, contenga, a fianco di un processore Arm, un secondo core realizzato con tecnologia open-source hardware RISC-V. Una implementazione necessaria per ridurre al minimo il consumo energetico durante l’elaborazione degli algoritmi di intelligenza artificiale. Probabilmente è la prima volta che questa tecnologia viene applicata in un chip destinato al mercato di massa…

Idrogeno verde, un’occasione da non perdere

Nel settore dello stoccaggio energetico sta emergendo il ruolo dell’idrogeno verde. Tra gli effetti positivi del COVID c’è sicuramente una maggiore attenzione nei confronti delle problematiche ambientali. In realtà già alcuni mesi prima che la pandemia si diffondesse in tutto il mondo, la nuova Commissione Europea aveva posto al centro della propria linea d’azione la lotta ai cambiamenti climatici proponendo un ambizioso Green Deal che avrebbe portato alla decarbonizzazione dell’Europa entro il 2050. Questa visione si è rafforzata dopo la pandemia, con numerosi paesi europei che hanno deciso di investire…

Dal fotovoltaico allo storage, un mondo in rapida evoluzione

Tesla ha annunciato una batteria agli ioni di litio in grado di garantire 4.000 cicli di ricarica prima di degradarsi. Nell’editoriale del numero di luglio proponevamo un piano industriale straordinario per consentire al nostro Paese di diventare un protagonista a livello globale nella produzione di pannelli fotovoltaici e di sistemi di accumulo energetico. Un settore strategico nel quale investire pesantemente anziché disperdere le risorse del dopo Covid-19 in mille rivoli, molti dei quali destinati ad alimentare improduttive spese correnti. Una scelta dettata, oltre che dalla necessità di combattere i cambiamenti…

Il coraggio di scegliere il sole

Immaginare che l’Italia diventi un Paese in grado di produrre pannelli fotovoltaici per 50-100 GW all’anno non è poi così lontano dalla realtà. Pochi giorni fa è stato presentato il piano Colao per il rilancio dell’economia del nostro Paese dopo la tragedia del Coronavirus. Un piano molto controverso con tante (forse troppe) iniziative e con, ancora una volta, troppi finanziamenti a pioggia. Nulla da eccepire per quanto riguarda la spinta alla digitalizzazione del Paese e il sostegno all’innovazione; altrettanto apprezzabile l’impegno per combattere i cambiamenti climatici e il sostegno alla…

Una piccola proposta per il dopo-pandemia e la ripresa economica

    Sono mesi che la nostra classe politica, oltre ad economisti, imprenditori e giornalisti, sta discutendo su come affrontare le conseguenze economiche della pandemia che ha colpito il nostro Paese. In primo luogo ci sono le risorse finanziarie necessarie: MES si, MES no, contributi a fondo perduto da parte della Comunità Europea, Recovery Fund, garanzia pubblica sui prestiti e tanto altro ancora. In molti casi soldi che, se arriveranno, arriveranno troppo tardi. Nel frattempo lo Stato stenta a fare fronte agli impegni più urgenti già presi: la cassa integrazione,…