Connettori mezzanini compatti ad alto numero di pin con passo da 0,8mm pensati per sistemi industriali ad elevata densità

Harwin annuncia la serie Archer .8, che amplia la propria offerta di prodotti per i mercati industriali. Con un’altezza complessiva di 5 mm, questi connettori scheda-scheda a doppia fila con passo da 0,8 mm sono destinati ad impieghi in cui lo spazio disponibile è molto limitato e il contenimento dei costi costituisce un’esigenza altrettanto importante. Questi includono le apparecchiature per l’automazione di fabbrica e il monitoraggio ambientale, i contatori intelligenti, i terminali POS, l’hardware per server/data center e i sistemi di gestione della batteria nei veicoli elettrici.

I connettori Archer .8 offrono tutte le funzionalità necessarie per le moderne apparecchiature industriali. I contatti in bronzo fosforoso sono in grado di trasportare una corrente di 0,5A ciascuno. Disponibili nelle versioni con 30, 40, 60, 80, 100 e 120 pin, questi connettori soddisfano un’ampia gamma di requisiti di progettazione. La polarizzazione aiuta con l’orientamento e l’allineamento ed evita l’accoppiamento errato, mentre gli alloggiamenti protetti proteggono i contatti da danni accidentali. Per agevolare i processi di assemblaggio automatizzato, i connettori sono forniti in confezioni a nastro e bobina, con i tasselli di posizionamento montati.

“Archer .8 introduce una dimensione completamente nuova nella nostra offerta di connettori industriali. Questi componenti combinano il grande numero di pin e i prezzi interessanti che i nostri clienti industriali si aspettano, e offrono inoltre gli alti livelli di qualità costruttiva che hanno da sempre contraddistinto Harwin”, afferma Ryan Smart, Responsabile Prodotti NPI di Harwin.

Caratterizzati da un intervallo di temperature di esercizio compreso fra 40°C e 125°C, questi nuovi connettori della gamma estesa da .8mm sono compatti e affidabili e sono attualmente disponibili da magazzino per l’ordinazione presso la rete di distribuzione globale di Harwin.

Post correlati

Commenta questo articolo