Da Murata le prime ferriti bead miniaturizzate per applicazioni automotive in grado di operare fino a 175°C

Murata ha presentato una nuova serie di ferriti bead miniaturizzate da utilizzare per la soppressione del rumore nelle linee di potenza in grado di operare fino a 175 °C. Conformi alle specifiche AEC-Q200, i componenti della famiglia BLM18KN_EH sono destinati all’uso in applicazioni automotive in varie centraline elettroniche (ECU) quali il controllo della trasmissione, del motore e controllori di motori turbo.

La sempre maggiore elettrificazione dei veicoli, la richiesta di controlli compatti dell’elettronica, affidabili e di peso ridotto è in continuo aumento, anche in virtù del fatto che un numero sempre maggiore di ECU è posizionato in prossimità del motore. Fino a ora, i progettisti che operano nel settore automotive non sono stati in grado di adottare misure dirette per la soppressione del rumore sulle linee di alimentazione, che sono state quindi implementate in aree dove la temperatura è inferiore, con conseguente aumento della complessità di progetto. Le ferriti bead della serie BLM18KM permettono ai progettisti di superare questo problema.

Grazie all’utilizzo di una ferrite che non perde le sue proprietà magnetiche alle alte temperature e di un elettrodo per eliminare il deterioramento correlato alla temperatura, i componenti della linea BLM18KN-EH sono conformi alle specifiche stabilite dallo standard AEC-Q200 per temperature fino a 175 °C. Eliminando le criticità di progetto nelle aree ad alta temperatura, non è più necessario rivedere il mission profile (ovvero i carichi e le sollecitazioni cui è sottoposto il prodotto durante l’uso effettivo). Un ulteriore vantaggio dei dispositivi della serie BLM18KN_EH è la bassa resistenza in tensione continua, che permette di ridurre il calore generato a tutto vantaggio dell’efficienza.

Le nuove ferriti bead della serie BLM18KN_EH sono disponibili in package 0603 con dimensioni di soli 1,6 x 0,8 mm. I dispositivi sono caratterizzati da una ridotta resistenza in continua (RDC) in modo da poter operare con correnti di elevata intensità garantendo nel contempo consumi ridotti. In un ampio intervallo di temperatura operativa (da -55 a +125 °C), la corrente nominale varia da 740 a 4.000 mA, mentre è compresa tra 490 e 2.600 mA (a +150 °C) e pari a 10 mA (a + 175°C). Il valore tipo dell’impedenza a 100 MHz è compreso tra 26 e 1000 Ω.

Post correlati

Commenta questo articolo