Il chipset AI Power Multi-Phase di Maxim Integrated offre la massima efficienza del settore

I chipset MAX16602 e MAX20790 raggiungono un’efficienza superiore al 95% e supportano la progettazione di circuiti con correnti da 60A a 800A e superiori; i chipset offrono le migliori prestazioni di categoria durante il transitorio con una capacità di uscita ridotta del 40%

I progettisti di sistemi di intelligenza artificiale (AI) ad elevate prestazioni ed elevata potenza possono ora ottenere la massima efficienza (riducendo i costi di alimentazione e il calore prodotto) e diminuire la dimensione totale della soluzione grazie al regolatore di tensione a doppia uscita per core AI MAX16602, e allo stadio IC di alimentazione intelligente MAX20790 di Maxim Integrated Products, Inc. (NASDAQ: MXIM). Sfruttando la cancellazione dell’oscillazione di corrente ottenibile con la tecnica dell’induttore accoppiato brevettata da Maxim Integrated, questo chipset multifase per AI fornisce un miglioramento dell’efficienza dell’1% rispetto alle soluzioni concorrenti, consentendo di raggiungere un’efficienza superiore al 95% con una tensione di uscita di 1,8V e corrente di carico di 200A. Inoltre, questo incremento dell’efficienza si traduce in una riduzione del 16% dell’energia dispersa. Il componente consente inoltre di ottenere una capacità di uscita inferiore del 40% rispetto alle soluzioni concorrenti, riducendo le dimensioni totali della soluzione e il numero di condensatori. Il chipset fornisce una soluzione scalabile per differenti valori della corrente di uscita ed è personalizzabile per supportare più fattori di forma. Inoltre, il chipset permette di realizzare sia elaborazione AI “at the edge” che cloud computing all’interno dei datacenter.

I progettisti di data center ad elevata scalabilità devono affrontare i problemi legati all’aumento della potenza di picco e al maggiore calore prodotto quando incrementano la potenza di calcolo necessaria per far fronte alla crescente esigenza di applicazioni di intelligenza artificiale e deep learning. I sistemi di intelligenza artificiale implementati con i chipset multifase MAX16602 e MAX20790 sviluppano una quantità inferiore di calore rispetto alle soluzioni della concorrenza. Grazie alla tecnologia dell’induttore accoppiato brevettata da Maxim Integrated e ai circuiti integrati monolitici per la gestione dell’alimentazione con stadio di raffreddamento dual-side, la perdita di potenza è ridotta come risultato di una frequenza di commutazione inferiore del 50%. L’approccio con circuito integrato monolitico elimina la resistenza parassita e l’induttanza tra FET e driver, ottenendo la massima efficienza del settore.

Anche i vincoli legati allo spazio mettono a dura prova i progettisti, impegnati a potenziare le funzionalità legate all’intelligenza artificiale (AI). Questo chipset consente di ottenere la soluzione con dimensioni più piccole, permettendo ai progettisti di ridurre il numero dei componenti e i costi della distinta base (BOM). Inoltre, la tecnologia dell’induttore accoppiato a basso profilo di Maxim Integrated supporta una corrente di saturazione per fase più elevata rispetto a un induttore discreto, come invece avviene nelle soluzioni offerte dalla concorrenza. Ciò consente ai progettisti di superare i limiti di spazio grazie a un numero di fasi inferiore rispetto ai concorrenti, riducendo allo stesso tempo il costo totale della soluzione.

Vantaggi Principali

  • Massima efficienza/minima dissipazione di calore e di potenza: la tecnologia brevettata dell’induttore accoppiato di Maxim Integrated riduce la frequenza di commutazione del 50%, consentendo un incremento dell’efficienza superiore all’1%
  • Dimensione della soluzione ridotta: la diminuzione delle dimensioni totali della soluzione è ottenuta riducendo la capacità di uscita del 40% e fornendo una soluzione con un numero di fasi inferiore rispetto alle soluzioni concorrenti
  • Flessibilità: la soluzione è scalabile da 2 a 16 fasi per fornire differenti correnti di uscita (la gestione termica è progettata per correnti da 60A a 800A o superiori); l’induttore accoppiato a basso profilo (< 4mm) è personalizzabile per supportare fattori di forma multipli, come il peripheral component interconnect express (PCIe®) e gli OCP accelerator module (OAM).

Commento

“Lo spazio per le soluzioni di alimentazione AI sta diventando limitato, mentre la necessità di fornire un’elevata densità di potenza in uno spazio ridotto prestabilito diventa sempre più critica. Di conseguenza, i progettisti hanno bisogno di una soluzione scalabile per personalizzare i propri obiettivi di progettazione”, ha affermato Steven Chen, direttore della gestione aziendale per la Business Unit Cloud e Data Center di Maxim Integrated. “Questo chipset di alimentazione AI multifase di Maxim Integrated è in grado di alimentare acceleratori hardware di AI come GPU, FPGA, ASIC e xPU, aumentando l’efficienza della soluzione e riducendo le dimensioni della soluzione per diversi fattori di forma come PCIe e OAM.”

Post correlati

Commenta questo articolo