Melexis presenta l’esclusivo sensore a tempo di volo con risoluzione QVGA con filtro passa-banda IR integrato

Melexis, una società globale di ingegneria microelettronica, ha presentato l’MLX75026 con IRBP, un sensore QVGA a tempo di volo qualificato AEC-Q100 che amplia ulteriormente la terza generazione di sensori ToF di Melexis. L’integrazione di un filtro passa-banda a infrarossi elimina la necessità di aggiungere un filtro passa-banda separato e ciò semplifica la progettazione e la produzione, aumentando al contempo la scelta di obiettivi idonei e compatibili con l’infrarosso.

L’MLX75026 si rivolge ai casi d’uso automotive come il monitoraggio del conducente (DMS), il monitoraggio in cabina, il controllo dei gesti, le applicazioni di sicurezza legate all’azionamento degli airbag, l’allineamento del conducente con display frontali (HUD), e alle applicazioni industriali come i veicoli a guida automatica (AGV), l’interfacciamento verso gli apparecchi di sollevamento e la robotica (collaborativa).

«Un filtro IR è essenziale in ogni applicazione ToF per ridurre la luce infrarossa fuori banda nell’ambiente operativo, che altrimenti potrebbe ridurre l’intervallo dinamico del sensore», ha spiegato Gualtiero Bagnuoli, responsabile marketing sensori ottici di Melexis. «Un filtro separato aggiunge costi e complessità a un progetto, ma utilizzando l’MLX75026 con filtro IRBP gli ingegneri possono evitare costi e complessità ed esplorare più facilmente i vantaggi della misura del tempo di volo».

L’integrazione del filtro passa-banda IR più adatto non è banale: la banda passante deve essere adattata all’illuminazione e il filtro deve accettare la luce da un ampio intervallo di incidenza con uno spostamento spettrale minimo (filtro otticamente rigido). Ciò facilita l’utilizzo di obiettivi TOF con ampie aperture (numero f basso). Melexis è l’unico produttore di sensori ToF che offre ad oggi questa opzione, ora disponibile come variante dell’MLX75026. Questo dispositivo offre la compatibilità software con altri sensori ToF di terza generazione di Melexis.

L’MLX75026 presenta una risoluzione QVGA (320×240 pixel) con un formato ottico da 1/4 di pollice e supporta sorgenti di l’illuminazione da 940 nm. La configurazione è realizzata tramite un’interfaccia I2C e fornisce l’uscita dei dati seriali CSI-2. L’elevata integrazione, le dimensioni ridotte e il basso consumo energetico del sensore, unitamente all’integrazione dei filtri passa-banda IR, consentono di progettare telecamere ToF compatte ed economiche per applicazioni automotive, industriali e consumer.

I campioni del sensore MLX75026 con filtro IRBP sono attualmente disponibili. Verrà inoltre rilasciato un kit di valutazione compatto ad alte prestazioni (EVK).

Incorporando un MPSoC Zynq Ultrascale+, EVK75026+ di Xilinx, il dispositivo offre una larghezza di banda dati e una velocità di trama quadrupla rispetto al precedente kit di valutazione EVK75026, occupando circa la metà dell’ingombro meccanico. Il dispositivo offre funzioni avanzate di calibrazione e di filtraggio dei pixel, oltre al supporto on-demand per funzioni sofisticate come l’estensione dell’intervallo ambiguo, la risoluzione dei percorsi multipli e la reiezione delle interferenze. L’interfaccia di programmazione (API), scritta in linguaggio C, include wrapper che consentono di utilizzare il kit in ambiente sia Matlab che Python.

Post correlati

Commenta questo articolo