Microchip estende la leadership nella connettività dei data center con i PCI Express 5.0 e i Retimer CXL 2.0 a bassissima latenza

Gli economici Retimer XpressConnect triplicano la velocità dei dispositivi PCIe Gen 5.

Con l’aumento delle esigenze di elaborazione e dei carichi di lavoro dei data center, è necessaria una nuova tecnologia di trasmissione dei dati con latenza bassissima per migliorare le prestazioni nell’intelligenza artificiale (AI), nell’apprendimento automatico (ML), nei sistemi Advanced Driver Assisted Systems (ADAS) e in altre applicazioni computazionali con pesanti carichi di lavoro. Per rispondere a questa esigenza, Microchip Technology ha annunciato  la famiglia XpressConnect di Retimer PCI Express (PCIe) 5.0 a bassa latenza e Compute Express Link (CXL) 1.1 / 2.0.

I Retimer XpressConnect triplicano la velocità dei PCIe Gen 5, consentendo ai fornitori di apparecchiature per data center di sfruttare il prossimo progresso generazionale nelle prestazioni di I/O di elaborazione, fornendo la flessibilità e la connettività richieste per architetture hardware avanzate. I Retimer XpressConnect offrono una trasmissione del segnale a bassissima latenza che consente i carichi di lavoro computazionali più spinti in AI, ML, sistemi di comunicazione e applicazioni di elaborazione ad alte prestazioni.

Con l’aumento delle richieste di archiviazione, elaborazione e larghezza di banda della memoria, i fornitori di data center hyperscale e i provider di connessione e storage hanno continuato a guardare a Microchip per soluzioni leader di elaborazione, archiviazione e connettività di memoria“, ha affermato Andrew Dieckmann, associate vice president of marketing and applications engineering for Microchip’s data center solutions business unit. “Microchip si trova in una posizione unica per fornire interoperabilità senza soluzione di continuità con i Retimer XpressConnect, dato il nostro ampio portafoglio di prodotti PCIe Switchtec e Flashtec e le nostre strette relazioni con i partner del settore, fornendo costi di progettazione inferiori e tempi di commercializzazione più rapidi per i nostri clienti“.

La famiglia XpressConnect offre una copertura estesa con una latenza inferiore dell’80% rispetto alla specifica PCIe, con una latenza pin-to-pin inferiore a 10 nanosecondi. I Retimer XpressConnect sono disponibili con differenti quantità di linee di comunicazione, fino a 16 linee per PCIe Gen 5 che consentono di connettersi a un’ampia gamma di dispositivi PCIe e CXL. I Retimer XpressConnect supportano cavi passivi in ​​rame e ottici, e includono funzionalità ad alta affidabilità come hot-plug e surprise-plug. XpressConnect offre una soluzione ideale per i casi d’uso di schede madri, backplane, cavi e schede riser, consentendo agli integratori di sistema di utilizzare cavi e materiali per schede a basso costo.

Per consentire un rapido time-to-market per i clienti, Microchip ha collaborato con Intel per sviluppare un progetto di riferimento XpressConnect in una riser card con fattore di forma standard che sarà disponibile per i clienti sul Resource and Design Center di Intel. XpressConnect supporta anche la diagnostica e gli strumenti di sviluppo ChipLink per ridurre i costi di sviluppo e accelerare il time to market.

PCIe 5.0 e CXL miglioreranno le prestazioni e le capacità del carico di lavoro del futuro processore scalabile Xeon di Intel Sapphire Rapids. Come per tutti i nuovi standard, l’adozione di PCIe 5.0 e CXL dipenderà dalla convalida e dall’interoperabilità fornite dai leader del settore“, ha affermato Jim Pappas, direttore delle iniziative tecnologiche presso Intel. “Microchip e Intel hanno una lunga storia di collaborazione sulle soluzioni PCIe e siamo entusiasti di continuare i nostri sforzi congiunti per fornire un ecosistema robusto che consenta una facile adozione di soluzioni PCIe 5.0 e CXL 1.1 / 2.0 di prossima generazione con Retimers a bassa latenza.”

Microchip è un’azienda chiave del CXL Consortium, sia nel syuo ruolo di membro del consiglio di CXL che come partecipante ai gruppi di lavoro tecnici che sviluppano la specifica CXL“, ha affermato Barry McAuliffe, Presidente del Consortium CXL. “I Retimer a bassa latenza XpressConnect di Microchip sono una gradita aggiunta all’ecosistema CXL.”

Strumenti di sviluppo

Microchip ha rilasciato una serie completa di materiali a supporto della progettazione, progetti di riferimento, schede di valutazione e strumenti per aiutare i clienti nella creazione di sistemi che sfruttano l’elevata larghezza di banda di PCIe Express 5.0 e la connettività a bassa latenza di CXL 1.1 / 2.0. La GUI diagnostica ChipLink di Microchip utilizzata in tutti i prodotti per data center di Microchip è stata estesa per supportare i Retimer XpressConnect per fornire strumenti completi di debug, diagnostica, configurazione e analisi forense.

Attualmente i Retimer XpressConnect sono disponibili in campioni per clienti qualificati.

Oltre alla tecnologia di archiviazione, Microchip fornisce ai costruttori di infrastrutture di data center in tutto il mondo anche soluzioni di sistema complete, memorie, sistemi di temporizzazione e sincronizzazione, avvio sicuro stand-alone, firmware e autenticazione sicuri, prodotti wireless, display touch per  configurare e monitorare i data center nonché attrezzature e controlli predittivi per le ventole di raffreddamento.

 

 

 

Post correlati

Commenta questo articolo