OMRON si aggiudica il riconoscimento Gold Class nel S&P Global Sustainability Award

S&P Global, il principale fornitore mondiale di rating di credito, benchmark e analisi dei mercati globali dei capitali e dei beni di consumo, valuta circa 7000 aziende preminenti a livello globale sotto l’aspetto economico, ambientale e sociale. S&P seleziona e analizza tra 61 settori di riferimento le aziende da includere nel Sustainability Yearbook 2021, una delle pubblicazioni più complete al mondo in termini di analisi di sostenibilità aziendale. Fatto cento il numero di aziende sottoposte ad analisi, accedono al Yearbook solo quelle che rientrano nel 15% delle migliori. Di queste aziende viene fatta un’ulteriore selezione e solo quelle che si classificano nell’1% delle eccellenze ottengono il riconoscimento di “Gold Class”.

OMRON ha ricevuto un’ottima valutazione in termini di criteri ambientali e sociali. Nell’ambito della dimensione sociale, OMRON si è distinta con iniziative per lo sviluppo del capitale umano, dei diritti umani e della sicurezza sul lavoro, nonché per la divulgazione. Per quanto riguarda l’ambiente, nel luglio 2018 OMRON ha stabilito il suo obiettivo “OMRON Carbon Zero”, che mira a ridurre le emissioni di gas serra a zero entro il 2050, accelerando così la sua volontà di ridurre i gas serra prodotti attraverso le sue attività commerciali. Nel frattempo, dopo l’annuncio del febbraio 2019 del suo sostegno alla Dichiarazione TCFD*, OMRON ha analizzato i rischi e le opportunità che il cambiamento climatico potrebbe presentare per la propria attività e sta divulgando proattivamente le informazioni rilevanti.

In seguito all’annuncio, Yoshihito Yamada, Presidente e CEO di OMRON ha dichiarato: “È un grande onore e privilegio che OMRON venga selezionata come una delle principali aziende a ricevere il rating di sostenibilità globale più elevato. In futuro, affronteremo la sfida di risolvere i problemi sociali attraverso le nostre attività, attuando i principi di OMRON e continuando a contribuire alla realizzazione di una società migliore e sostenibile”.

 *TCFD: Task Force on Climate-related Financial Disclosure

Post correlati

Commenta questo articolo