Prysmian: nuovi progetti da €270 M per l’interconnessione sottomarina Creta-Attica in Grecia, sia per l’energia che per la trasmissione dati

 

 

Il sistema in cavo sottomarino da 500 kV permetterà di integrare l’isola con la rete di trasmissione elettrica della Grecia; Prysmian fornirà anche due collegamenti in cavo sottomarino per le telecomunicazioni.

Prysmian Group si è aggiudicato un contratto del valore complessivo di circa €270 milioni da ARIADNE INTERCONNECTION, società interamente posseduta da IPTO, l’operatore del sistema di trasmissione della rete elettrica in Grecia, per le interconnessioni sottomarine tra l’isola di Creta e l’entroterra greco (regione Attica).

Il primo lotto, del valore di €250 milioni, include la progettazione, fornitura, installazione — incluse le opere civili — e il collaudo di un sistema in cavo ad alta tensione in corrente continua (HVDC – High Voltage Direct Current) “chiavi in mano” della capacità di 1000 MW e composto da cavi da 500 kV con isolamento in carta impregnata e doppia armatura metallica che coprirà una tratta di 335 km tra l’isola di Creta e la regione Attica.

Il secondo lotto, del valore di €20 milioni, prevede la progettazione, fornitura, installazione e collaudo di due collegamenti in cavo sottomarino per le telecomunicazioni tra l’isola di Creta e la regione Attica, per un totale di 670 km.

Prysmian installerà i cavi sottomarini avvalendosi di una delle sue navi posacavi. La consegna e il collaudo di entrambi i progetti sono previsti per il periodo 2020-2023.

L’interconnessione Creta-Attica è il più grande progetto di infrastrutture energetiche in corso in Grecia, e raggiungendo una profondità di installazione di oltre 1.200 m, segna un importante traguardo per la rete elettrica greca” ha dichiarato Hakan Ozmen, EVP Projects BU di Prysmian Group. “Questa commessa conferma non solo il ruolo e l’impegno del Gruppo come uno dei principali player nelle connessioni sottomarine in Europa, e nell’area del Mediterraneo in particolare, ma anche la proficua e duratura collaborazione con IPTO, che ha assegnato a Prysmian anche altre due interconnessioni tra le isole Cicladi di Evia, Andros e Tinos e l’interconnessione Creta-Peloponneso”.

Nel bacino del Mediterraneo il Gruppo vanta un solido track record di importanti connessioni sottomarine, tra cui Italia-Grecia, Sardegna-Penisola Italiana (SA.PE.I), due interconnessioni fra Spagna e Marocco, due progetti nelle isole Baleari (Penisola Iberica-Maiorca e Ibiza-Maiorca), il progetto delle Cicladi in Grecia, i collegamenti Capri-Torre Annunziata e Capri-Sorrento in Italia e l’attraversamento dello Stretto dei Dardanelli in Turchia.

www.prysmiangroup.com 

Post correlati

Commenta questo articolo