Semplificare la progettazione dei sistemi di alimentazione

I tool disponibili per la progettazione di alimentatori sono diventati molto sofisticati e sufficientemente potenti da soddisfare le esigenze di sistemi complessi. LTpowerCAD e LTspice sono strumenti ad alte prestazioni con interfacce semplici da utilizzare. Di conseguenza, questi strumenti possono essere preziosi per i progettisti con esperienza di qualsiasi livello. Chiunque, dallo sviluppatore più preparato al meno esperto, può utilizzare questi programmi per sviluppare alimentatori quotidianamente.
È incredibile quanto si siano evolute le possibilità di simulazione. L’utilizzo degli strumenti appropriati può aiutarti a costruire un alimentatore affidabile e sofisticato più rapidamente che mai.
I progettisti di elettronica sanno che, a prescindere da cosa sviluppano, senza corrente e tensione non funziona nulla.
Sono ormai passati i tempi in cui un trasformatore di rete e poi un semplice regolatore lineare producevano una tensione adeguata. L’alimentatore è, il più delle volte, visto come un “male” necessario e spesso lo stesso male è necessario anche quando occorre progettarlo. Sviluppare un alimentatore è un po’ come aprire il vaso di Pandora: la risoluzione delle prime problematiche ne genera immediatamente molte altre. I requisiti per l’architettura degli alimentatori sono elevati e, generalmente, la maggior parte dei progettisti elettronici ha poca esperienza quando si tratta di tensione e del dimensionamento dell’alimentazione. Spesso nei team di progettazione elettronica non sono presenti progettisti dedicati a tempo pieno nella gestione dell’alimentazione. Per questo motivo, l’obiettivo che si persegue già da tempo è di predisporre la progettazione automatica delle soluzioni di alimentazione. In campo digitale è possibile visualizzare un circuito con un linguaggio di descrizione, e crearlo automaticamente con una sintesi hardware.

Oggi è più semplice

A differenza di quanto avviene in alcuni ambiti della progettazione analogica, che si avvale di tecnologie automatiche, ad oggi non è possibile applicare questo processo alla gestione dell’alimentazione in modo completamente artificiale; tuttavia negli ultimi anni sono state implementate automazioni parziali, come LTspice e LTpowerCAD, che facilitano in modo considerevole la progettazione e l’ottimizzazione di un alimentatore.
Questo rende il processo di sviluppo più rapido, si riducono i costi e la quantità di tempo dedicato e la qualità dell’alimentazione aumenta. Inoltre, con questi sistemi il progettista non deve essere necessariamente uno specialista di elettronica di potenza.

A proposito di LTspice e LTpowerCAD

Vi ricordate come, neanche tanti anni fa, per progettare i circuiti elettronici occorreva abbozzare su un foglio di carta lo schema elettrico del circuito da realizzare, assemblando poi fisicamente i componenti scelti su di una scheda? In molti casi, durante i test sarebbero state necessarie modifiche o sostituzioni dei componenti inadatti con conseguente allungamento dei tempi di realizzo. Oggi tutto questo si può fare con LTpowerCAD®: uno strumento completo specifico che semplifica notevolmente la progettazione di alimentatori. Consigli per i valori dei componenti, stime delle prestazioni specifiche dell’applicazione sono possibili con LTpowerCAD®. In questa piattaforma è incluso anche LTpowerPlanner®, un tool di progettazione dell’architettura di potenza a livello di sistema. E per testare i circuiti c’è LTspice ®: un software di simulazione SPICE ad alte prestazioni, acquisizione schematica e visualizzazione delle forme d’onda. Nel pacchetto di LTspice® sono inclusi i macro modelli per la maggior parte dei regolatori switching, amplificatori e una libreria di dispositivi per la simulazione generale di circuiti. LTspice ® di Analog Devices è fra i più utilizzati con oltre 500.000 download ed è il più popolare fra i tool di realizzazione dei PCB e simulazioni circuitali.

Creare un’alimentazione personalizzata e affidabile in sole 5 fasi è possibile, conoscendo quali strumenti utilizzare. Scaricando la White Paper “Cinque fasi per una progettazione rapida ed efficiente dei sistemi di alimentazione” potrai scoprire:

  • come un supporto basato su software può semplificare la creazione dell’architettura di alimentazione,
  • come effettuare la scelta corretta dei circuiti integrati per i rispettivi convertitori DC/DC,
  • il motivo per il quale uno strumento di calcolo basato su software è un aiuto prezioso nella progettazione del circuito di ogni convertitore DC/DC,
  • come effettuare la simulazione del circuito con la variabile temporale,
  • come testare l’hardware nella realtà.

 

 

Post correlati

Commenta questo articolo