TC78H670FTG, IC per azionamento motori microstep ad alta risoluzione con misura integrata della corrente

Il nuovo dispositivo di Toshiba consente una riduzione del costo della distinta base e il funzionamento ultra-silenzioso ad alta corrente del motore.

Toshiba Electronics Europe ha lanciato un nuovo dispositivo che si aggiunge alla linea di IC di azionamento per motori microstep dell’azienda. Il nuovo TC78H670FTG è un circuito integrato a doppio canale ad alta risoluzione che è in grado di pilotare motori con una vasta gamma di tensioni operative. Il nuovo dispositivo è destinato a un’ampia varietà di applicazioni consumer, che include stampanti 3D, fotocamere, telecamere di sicurezza, stampanti portatili, scanner palmari, picoproiettori e dispositivi medici alimentati a batteria.

L’IC è in grado di pilotare un motore microstep per un massimo di 128 passi e con una tensione che va da 2,5 V a 16 V con correnti fino a 2 A. La resistenza di ON in uscita  (RDS(ON)) è di appena 0,48Ω, poiché il TC78H670FTG utilizza il processo CDMOS di ultima generazione di Toshiba, riducendo così le perdite di tensione e la generazione di calore all’interno dell’azionamento.  Una corrente di standby ultra bassa di soli 0,1µA prolunga la durata della batteria, e la possibilità di operare con un’interfaccia da 1,8 V a 5,0 V consente la connessione a un’ampia varietà di host e microcontrollori. Di conseguenza, il dispositivo è adatto per l’utilizzo in applicazioni alimentate tramite USB e a batteria, oltre che con dispositivi di sistema standard a 9-12V.

Il controllo microstep consente di azionare i motori in modo uniforme e silenzioso con vibrazioni ridotte e una migliore precisione dell’angolo di rotazione. Sono incorporate funzionalità per la sicurezza come il rilevamento delle sovracorrenti, lo spegnimento termico e il rilevamento di carico aperto. Il sofisticato azionamento per motori è alloggiato in un package QFN16 caratterizzato da un ingombro di appena 3 mm x 3 mm che, insieme all’eliminazione dei due ingombranti e costosi resistori di misura della corrente con l’integrazione della funzione su chip, contribuisce a un risparmio di spazio nei progetti.

La produzione in volumi dei dispositivi è già iniziata. Ulteriori informazioni su questo componente di Toshiba sono disponibili al seguente link.

 

Post correlati

Commenta questo articolo